Perché conviene esportare pasta in Sud America

Perché conviene esportare pasta in Sud America

La pasta è uno dei prodotti per i quali l’Italia è maggiormente conosciuta nel mondo. Se in Italia il consumo annuale di questo prodotto si attesta intorno ai 26 chilogrammi a persona, ci sono molti paesi stranieri – come la Germania, la Francia e gli Stati Uniti – che non si distaccano poi di tanto dai livelli di consumo italiani.

Tuttavia, secondo gli analisti di settore a trainare davvero il mercato nei prossimi anni saranno i paesi emergenti, Sud America in testa, che vedranno di aumentare di continuo i volumi di richiesta di pasta. Per i pastifici italiani, dunque, la sfida dei prossimi decenni si giocherà proprio nel meridione americano, dove le aziende italiane cercheranno di portare il proprio prodotto traendo nuova linfa vitale – economica e finanziaria – dall’export.

Come si spiega questo improvviso aumento delle richieste di pasta in Sud America? Innanzitutto con il fatto che negli ultimi anni le economie dell’America Latina hanno visto un improvviso e consistente slancio, aumentando di fatto le possibilità economiche degli ‘attori’ di quei mercati. Il ceto medio – con un livello culturale più elevato – è in visibile espansione e porta con sé un cambiamento nelle richieste di prodotti alimentari in quanto è più interessato ad un’alimentazione sana e varia, con un occhio attento alle novità internazionali. Viste queste premesse, per le aziende italiane diventa imprescindibile ipotizzare l’espansione in questi mercati attraverso delle corrette azioni di export.

Tuttavia, anche se culturalmente molto vicine alla nostra, le popolazioni sudamericane si caratterizzano per propensioni e modalità di acquisto molto diverse rispetto alle nostre. Un’attenta analisi delle richieste del mercato e delle principali leggi locali che regolano l’importazione nel paese di prodotti stranieri saranno sicuramente i primi passi fondamentali per la conquista del mercato.

Se non si è in grado da soli di gestire l’intera operazione, è meglio affidarsi nelle mani di esperti professionisti: affidarsi a Make Italy, azienda che offre un servizio di consulenza mirato a soddisfare le richieste provenienti dai mercati esteri, è la strada migliore da seguire per vincere la sfida dell’export in Sud America.

Grazie al nostro supporto, sarà possibile non solo valutare l’effettivo potenziale del mercato estero ma anche lo scouting dei distributori più indicati e così via, senza rischiare di investire in azioni che potrebbero risultare vane.

La sfida alla conquista del mercato sudamericano è ormai lanciata. Con Make Italy Food Selection è possibile vincerla: richiedi maggiori informazioni compilando l’apposito modulo online.