Prodotti più venduti nel mondo: è italiano 1 prodotto su 5

Prodotti più venduti nel mondo: è italiano 1 prodotto su 5

L’Italia prima nel medagliere: non quello olimpico, ma quello delle esportazioni.

Secondo uno studio della Coldiretti, confermato dal presidente della Commissione Ambiente alla Camera Ermete Realacci, un prodotto su cinque venduto nel mondo è italiano.

Questo significa che il made in Italy è molto apprezzato all’estero: merito dell’artigianato locale, della qualità dei prodotti DOP e della capacità delle aziende italiane di investire anche sui mercati esteri. Una mossa ambiziosa, ma ricca di soddisfazioni.

Il medagliere delle esportazioni e… il vanto della #ItaliachefaItalia

L’Italia è il leader incontrastato delle esportazioni dal 2013: non deve sorprendere tanto il fatto che un prodotto su cinque venduto all’estero è italiano, quanto il fatto che questo dato può (e deve) essere migliorato.

Adagiarsi sugli allori significherebbe perdere un vantaggio competitivo che nessuno ha regalato all’Italia, ma che è stato conquistato faticosamente.

Questo il senso delle parole di Ermete Realacci, che ha voluto lanciare su Facebook l’hashtag #ItaliachefaItalia: se quella delle esportazioni fosse un’Olimpiade, il Bel paese vanterebbe un medagliere con 235 ori, 376 argenti e 321 bronzi.

I settori che vedono l’Italia in testa

Sono numerosi i settori in cui l’Italia ha conquistato la testa della classifica dei prodotti esportati con successo: dai tubi alle calzature, dalla pasta ai formaggi, il made in Italy spopola all’estero e chi ha avuto il coraggio di investirci, adesso si sta sfregando le mani.

Certo, la situazione potrebbe migliorare: la Germania è un concorrente temibile, ed i francesi sono arrivati prima degli italiani in alcuni dei mercati chiave per il futuro del commercio.

Attualmente l’Italia è prima, ma potrebbe essere una situazione destinata a cambiare se le aziende italiane non saranno abili nel sfruttare il distacco dai competitor più affamati.

Il coraggio di esportare in Cina

Ad esempio, cominciare ad esportare in Cina il made in Italy potrebbe essere la mossa giusta per assicurarsi, oltre al presente, anche un roseo futuro.

Ed in Italia c’è già chi lo sta facendo concretamente, come le aziende che hanno scelto di aderire al progetto di Make Italy, il Parco delle Eccellenze Italiane: situato nella città di Hangzhou, l’edificio ospita un’enorme esposizione di prodotti italiani e rappresenta una mossa di marketing davvero ghiotta.

Se  un’azienda o un privato che produce eccellenze italiane?  Moltiplica i tuoi affari iniziando ad esportare in Cina: richiedi maggiori informazioni compilando l’apposito form online!