Cina a Milano per Expo 2015: un forte segnale!

Cina a Milano per Expo 2015: un forte segnale!

La presenza della Cina all’Expo 2015 a Milano è un forte segnale del ponte che si vuole costruire tra le due nazioni. Il padiglione orientale offrirà ai propri visitatori un vero e proprio viaggio tra le loro antiche tradizioni, incantevoli paesaggi e progressi tecnologici in ambito industriale. Inoltre, la loro sempre più alta attenzione all’ambiente, porta i cinesi al centro della ricerca di un equilibrio mondiale tra uomo e natura.

In occasione della presentazione del padiglione della Cina, è stata firmata una lettera d’intenti tra Expo 2015 spa ed il Comitato Organizzativo del Padiglione Cinese all’Esposizione Universale per un Road Show in 8 tra municipaltà è province. Pechino, Shangai, Guandong, SHandong, Hunan, Henan, Fujian, Chongqing saranno luogo di eventi culturali, seminari e workshop dedicati all’enogastronomia italiana e cinese. Obiettivo è promuovere l’Expo 2015 e la cultura italiana. Grazie anche ad un padiglione Self Built, sono stati già 500.00 i biglietti dedicati ai tour operator cinesi, raggiungendo un primo piccolo obiettivo già prima dell’apertura dell’evento. Lo scopo finale è quello di portare 1 milione di visitatori cinesi entro la fine di Expo 2015. Il Commissario Unico del Governo Italiano per Expo Milano 2015, Giuseppe Sala afferma che “La partecipazione della Cina è davvero straordinaria per massa critica, ma anche e soprattutto per qualità, segnale forte dell’impegno di un grande Paese che vuole mostrare e spiegare nei dettagli la sua politica agricola, la storia e le innovazioni del futuro. Sono certo che quella cinese sarà fra le presenze di maggior successo ad Expo Milano 2015, che offrirà al Paese una strategica opportunità per far conoscere meglio la propria cultura e il proprio contributo alla grande sfida di uno sviluppo sostenibile per le prossime generazioni”.

The-mascot-of-the-China-Pavilion-of-Expo-Milano-2015

Masquotte Cinese alle’Expo 2015

Expo Milano 2015 sarà una preziosa opportunità per la Cina e l’Italia per ampliare i canali di scambio, migliorare le intese, approfondire la cooperazione strategica, promuovere e consolidare le relazioni bilaterali – ha sottolineato Wang Jinzhen, Vicepresidente del China Council for the Promotion of International Trade (Ccpit) e Commissario Generale del Padiglione Cinese a Expo Milano 2015 –  Per la Cina, seconda potenza economica mondiale e importante produttore agricolo, è di grande importanza essere presente all’appuntamento dell’Esposizione Universale di Milano. La Cina sarà uno dei paesi che partecipano a Expo Milano 2015 nei modi e nei contenuti più diversi. Innanzitutto è la prima volta che la Cina è presente ad una Esposizione Universale con padiglione Self Built. In secondo luogo, per la prima volta la Cina presenta, nell’ambito di una piattaforma di confronto internazionale, la sua agricoltura, il cibo, la storia e il futuro della propria cultura alimentare e la propria idea di sviluppo sostenibile. In terzo luogo, è la prima volta che imprese cinesi partecipano ad una Expo con un padiglione Self Built e, infine, sempre per la prima volta province e imprese parteciperanno ad un’Esposizione Universale. Sono convinto che, grazie al grande supporto del Governo Italiano e della Comunità Internazionale, Expo Milano 2015 sarà un evento memorabile e di alto profilo e porterà certamente lo scambio e la cooperazione fra la Cina e l’Italia a nuovi livelli”

Insomma, grandi opportunità per scoprire un Paese che sta dettando legge nei mercati internazionali e che vuole intraprendere collaborazioni importanti con le nazioni che possono garantire prodotti di alta qualità. MAKEITALY partecipa in prima persona nella promozione dei prodotti italiani in Cina grazie al Cultural store nel Parco delle Eccellenze italiane ad Hangzhou. Uno dei 22 Parchi cinesi destinati al made in Italy. Se sei un’azienda italiana che vuole arrivare in Oriente e far conoscere al mondo i propri prodotti visita la pagina del progetto.