Cosa e perchè esportare in Svizzera

Cosa e perchè esportare in Svizzera

Il Paese elvetico confina con l’Italia con diversi cantoni meridionali, tra cui il Ticino, il cantone italiano. La Svizzera è un Paese che ha necessità di importare un gran numero di beni di prima necessità a causa della scarsità di materie prime: è uno Stato montuoso, il cui territorio non permette una grandissima varietà di coltivazioni.

Questo aspetto può risultare particolarmente conveniente per i produttori italiani dell’agroalimentare, che hanno la possibilità di ottenere un introito maggiore unendo le esportazioni estere a quelle italiane.

Ma cosa esportare in Svizzera? Nonostante i raccolti di grano e riso in Svizzera esistano, il fabbisogno interno è talmente elevato che la Repubblica elvetica ha necessità di importare buona parte di questi prodotti, così come frutta e verdura. Il comparto agricolo soddisfa circa il 30% del fabbisogno interno, così come quello dell’ortofrutta: dall’Italia, pertanto, c’è un’ampia richiesta di prodotti di questo genere, che quotidianamente superano le dogane provenienti da nord o dal sud, in base alla tipologia di prodotto. Esportare in Svizzera i prodotti della terra può diventare una fonte di guadagno molto importante nel bilancio economico aziendale, specialmente se i prodotti sono di eccellente fattura.

Spostandosi sul comparto arredamento, anche in questo caso la Svizzera è un’importante voce per le esportazioni italiane: lo stile italiano viene ricercato da quell’ampia fetta piccolo-medio borghese che, nonostante la Svizzera sia famosa nel mondo per le sue produzioni in legno, preferisce di gran lunga il design e la qualità italiana, specialmente dei manufatti artigianali realizzati dai mastri falegnami del nostro territorio.

Se siete interessati, inoltre, la Svizzera è uno dei principali importatori di moda Made in Italy. Il nostro settore tessile produce ogni anno centinaia di migliaia di euro dalle esportazioni in Svizzera. Tessuti e capi di abbigliamento italiani rappresentano circa il 70% dell’intero mercato dell’abbigliamento elvetico. Non solo le grandi firme, ma tutto quello che è moda italiana, specialmente manufatti sartoriali, sono di gran moda in Svizzera. I produttori italiani possono sfruttare questa grande possibilità per cercare di entrare in Svizzera, trovando terreno fertile per mettere le radici e, quindi, sviluppare un buon commercio oltre confine.