Il Parco delle Eccellenze in Cina ad un mese dall’Inaugurazione

Il Parco delle Eccellenze in Cina ad un mese dall’Inaugurazione

E’ stato dato il via dal governo cinese alla creazione di venti Parchi delle Eccellenze Italiane in Cina, che tratteranno sia temi alimentari e gastronomici che tematiche differenti.
Il primo parco verrà aperto durante il mese di ottobre, dopo la chiusura dell’esposizione universale di Milano.

Il parco si trova nella località di Qianjiang, principale centro della provincia di Zhejiang, e sito in via di sviluppo dal punto di vista industriale e commerciale, un progetto realizzato dallo stato, in collaborazione con il Comitato Amministrativo per lo Sviluppo Economico di Qianjiang.

Qianjiang si trova vicino ad altre importanti cittadine, come Shaoxing, Jiaxing e Huzhouil, con una popolazione totale di circa 30 milioni di persone, che potrebbero diventare utenti e visitatori del parco.

Inoltre nel giro di un’ora e mezza si raggiungono facilmente Shanghai ed altre città cinesi di un certo rilievo, aumentando così il numero dei possibili fruitori del parco.
Il parco occupa un’area di 400.000 mq e il progetto prevede la costruzione di centri di esposizione e vendita dei prodotti alimentari, centri di design, culturali ed artistici, centri di scambio di materie prime, tutti rigorosamente made in Italy.

Lo show room avrà un’estensione di circa 5.000 metri quadrati, dentro l’area espositiva di 80.000 metri quadrati.
Il parco tratta prodotti di qualità di prim’ordine e di grande innovazione. Si possono trovare oggetti di qualsiasi genere, dall’abbigliamento all’alimentare, dal tecnologico all’arredamento e al design.

L’inaugurazione del primo Parco si svolgerà ad ottobre e coinciderà con la chiusura di Expo Milano2015.

L’intero progetto del parco è considerato una grande opportunità per le imprese locali, che avranno così l’occasione di farsi conoscere a livello internazionale, e in particolar modo nel grande mercato cinese in continua espansione.
I prodotti italiani infatti sono sempre maggiormente richiesti a livello mondiale, e anche le esportazioni verso i paesi europei e orientali sono in continua crescita. Questo perchè il made in Italy è da sempre simbolo di qualità ed eccellenza; molti prodotti italiani, dall’abbigliamento al design all’alimentare sono stati sempre considerati i migliore e per questo sono stati sempre parte di un mercato elitario.
Ma ora, grazie alla nascita e allo sviluppo di questi nuovi progetti, come appunto il parco delle eccellenze, si avrà la possibilità di estendere la qualità italiana anche in paesi che fino a qualche decennio fa non avremmo mai immaginato sarebbe stato possibile.

Il discorso vale soprattutto per l’eccellenza nel campo gastronomico, un settore unico al mondo, grazie anche ai prodotti offerti dal territorio; molte delle nostre aziende locali, sia agricole che artigianali, hanno ottenuto marchi simbolo di qualità, come Dop, Igp, Igt, Doc e Docg.
Il progetto è sostenuto da 400 imprese italiane certificate.

Il sindaco della regione Hangzhou ha dichiarato che questo progetto sarà l’occasione per creare nuovi legami tra Italia e Cina, e ha affermato il suo desiderio che in un futuro prossimo questi legami diventino un esempio per i giovani cinesi che vogliono intraprendere questa strada e che vogliono lanciarsi nel mondo dell’arte, del design e della produzione.
Il primo parco è già in costruzione, ma l’obiettivo è quello di progettare fino a 20 Parchi delle Eccellenze Italiane in Cina.
Sono anche in studio alcuni parchi in altri paesi, come in Brasile e in Messico.

Vuoi esportare i prodotti della tua azienda e raggiungere un vastissimo bacino di clienti in Cina grazie al Parco delle Eccellenze Italiane? Scarica  la lettera di manifestazione di interesse al Parco delle Eccellenze Italiane: Make Italy Selection può aiutarti a realizzare il tuo sogno.